Sono stonato, posso imparare a cantare?

Aggiornamento: 19 mag

Questa è la domanda del secolo. Moltissimi insegnanti di canto ti diranno che è una cosa possibile con l’allenamento ma non ti dicono mai “quanto allenamento”. Teoricamente è vero, è possibile.


Cos’è l’intonazione?

In sostanza è la percezione corretta di una melodia.

Nel caso dello stonato il cervello può andare in tilt nella fase di ascolto, nella fase di memorizzazione oppure nella fase di riproduzione della melodia.

Oppure in più di una singola fase.


L’insegnante di canto può intervenire dettando dei metodi di lavoro su ognuna di queste fasi, anche attraverso la tecnologia con nuove applicazioni di Pitch Tuning che permettono all’allievo di capire in tempo reale se la nota emessa non è intonata.


La respirazione assume un ruolo determinante nel caso di amusia o di semplice tendenza alla stonatura.

Il suono cantato implica l’utilizzo di molteplici muscoli e di posizioni che vanno impostate e fissate, migliorando notevolmente il controllo della voce.


Con molto lavoro è di certo possibile correggere chi è stonato.


Personalmente tendo ad essere realista in questi casi e consiglio di intraprendere questo percorso a chi è “impreciso” o ha difficoltà ad intonarsi sull’accordo.

Il vero stonato dovrebbe davvero lavorare molto, forse troppo per riuscire a risolvere definitivamente il problema. Ma mai dire mai, come in tutte le cose volere è potere.



 

Francesca Chiara

Artista, Vocal coach, Naturopata AIOC

Direttore Artistico SKEL MUSIC SCHOOL www.skelmusicschool.it








28 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti